Due chiese

Disegni eseguiti a matita passati a china a mano libera, colorati a pastello.

Si tratta di disegni eseguiti per un  concorso per idee riguardo a due chiese con annessi corpi di fabbrica a canonica e servizi di accoglienza da edificarsi in  quartieri periferici di Perugia.
La prima ha forma allungata e, giacché si poneva sul versante collinare, voleva evocare basiliche storiche quali per esempio San Francesco di Assisi. La seconda tendeva a creare una piazza interna con accesso dalla strada di un quartiere che non aveva una “gerarchia” di spazi pubblici.

Planimetria generale della prima chiesa con evidenziate le sistemazioni esterne, i parcheggi ed un’indicazione di massima delle pavimentazioni e dei tetti con rivestimento in rame.

Assonometria di insieme con messa in evidenza dei percorsi pedonali attraverso l’inserimento di figure umane.

Prospetti con i vari corpi di fabbrica differenziati per colore e materia, tale diversità viene resa attraverso il segno ed il colore.

Planimetria generale della prima chiesa con evidenziate le sistemazioni esterne, i parcheggi ed un’indicazione di massima delle pavimentazioni e dei tetti con rivestimento in rame.

Assonometria di insieme con evidenziate le parti principali del progetto, con le  facciate “quinta“  verso la strada e la piazzetta con il portico.

Prospetti e sezioni con indicazione dei trattamenti materici delle facciate e degli interni.